Continuano le date per il tour estativo dei Radiohead

radiohead in tour estate 2016

E spunta anche il nome del noto festival Lollapalooza come date di un possibile tour estivo e nord americano dei Radiohad. Gli organizzatori, però, non hanno confermato la notizia dicendo che rilasceranno tutti i nomi dei partecipanti fra 2 mesi. Oltre il Lollapalooza sembrerebbe ci siano anche altre 2 date. San Francisco con la manifestazione Outside Lands e Montreal al Osheaga Music Festival. A questo punto manca solo il titolo e la data d'uscita del nuovo album.


E' ufficiale. I Radiohead saranno in tour questa estate

radiohead in tour estate 2016

I Nostri hanno confermato la loro presenza al OpenAir St.Gallen un festival musicale che si terrà in Svizzera dal 30 giugno al 3 luglio. Già in passato la band (KidA tour) ha presentato un nuovo album con una serie di concerti. Non è chiaro se l'album uscirà prima o durante il tour però.
Della notizia ne parla anche il giornale La Stampa e Repubblica.

Oltre al festival svizzero, la band di Oxford parteciperà anche al Primavera Sound di Barcellona che si terrà dal 1 al 5 luglio.


Briciole di Radiohead

Digitalspy, prova a mettere insieme i pezzi di un puzzle che, secondo loro, i Radiohead stanno lasciando in giro e per la rete e per i media più comuni come interviste, radio ecc.
Già nella news sotto, abbiamo parlato dei Nostri che istituiscono strani nomi di industrie per poi essere seguiti dall'uscita di un nuovo album. Anche questa vota sembra che il prossimo album sia vicino, forse addirittura in estate. Oltre a "Lift", brano degli anni '90 e un paio di inediti suonati a Parigi da Yorke, probabilmente fra nuovi possibili titoli troviamo anche "Dawn Chorus" che, a quanto pare, è un brano che Jonny Greenwood adora. Lo ha detto in un'intervista alla domanda "qual'è il brano dei RH che preferisci"? E lui ha risposto "uno dei nuovi che stiamo registrando". Tra altro il titolo "Dawn Chorus" compare anche nel nome della società istituita qualche mese fa: Dawn Chorus LLP.


I Radiohead istituiscono una nuova società, la Dawn Chorus LLP

Già in passato la band ha fatto qualcosa di simile, prima del rilascio dei 2 precedenti album.

Dal forum del sito At Ease, un membro via Reddit ha pubblicato la notizia che nell'ottobre del 2015 i Nostri hanno istituito la Dawn Chours LLP. Cosa vuol dire? Che ci sono già 2 precedenti analoghi in corrispondenza dell'uscita dei 2 precedenti album dei Radiohead. Nel dicembre del 2010 i Nostri istituirono la Tinker Tape e in febbraio del 2011 uscì The King of Limbs; luglio 2007 istituiscono la _xendless_xurbia e nell'ottobre dello stesso anno, uscì In Rainbows… seguendo questa logica, dovremmo essere vicini all'uscita del nuovo album. Per adesso i rappresentanti dei Radiohead, declinano ogni commento.


Jackie degli Helia coverizza Creep

Ne è passato di tempo da quel 2003 quando insieme andammo a vedere i Radiohead a Ferrara (mea culpa glieli ho fatti conoscere io) e a distanza di più di 10 anni, Jackie degli Helia ha coverizzato quello che per molti è un inno generazionale per antonomasia: creep.

Per scaricarlo gratuitamente: qui

Buon ascolto.


Nell'augurarci un Buon Natale, i Nostri hanno messo online spectre

"L'anno scorso ci hanno chiesto di scrivere un brano per la colonna sonora del nuovo film di 007 così è nata Spectre. Per quanto possa sembrare strano la cosa non ha funzionato, ma è diventata lo stesso una canzone che sentiamo molto nostra e alla quale siamo particolarmente legati. Avvicinandosi alla fine dell'anno, abbiamo pensato che avreste apprezzato ascoltarla. Buon Natale. Che la forza sia con voi". Thom Yorke


Probabili prove prima dell'uscita ufficiale del nuovo album dei Nostri

Ieri sera Thom Yorke si è esibito a Parigi in occasione del Pathway to Paris.
Ha eseguito due nuovi brani, che probabilmente sono test delle nuove canzoni che ascolteremo nel prossimo album della band. Non è la prima volta, infatti, che la band canta dal vivo brani inediti anche per testare il polso dei fans.


Lettera aperta all' ONU sul cambiamento climatico

E' firmata da Björk, Thom Yorke, Philip Selway, David Bowie, Damon Albarn e molti altri, la lettera aperta che gli artisti scrivono ai leader del mondo che si riuniranno a Parigi domani per discutere sui cambiamenti climatici del nostro pianeta.

La comunità creativa - Arti design, pubblicità, broadcasting, editoria, film, giochi, moda, letteratura, musica, performanti e visivi, gallerie e musei - può dare un contributo unico alla sfida della sostenibilità globale. Collettivamente non diamo forma solo al nostro mondo materiale, ma il nostro mondo concettuale, compresi i valori che sono alla base della nostra vita. Le industrie creative generano ricchezza e occupazione, ma dobbiamo anche innovare, modellare ed esprimere valori culturali, che influenzano le persone e le loro scelte.

La lettera continua delineando quali dovrebbero essere i prossimi passi per le industrie creative...

• Agire noi stessi per rendere le nostre imprese e le nostre industrie più sostenibili
• Parlare al nostro pubblico, con le nostre voci e creare consenso sociale per l'azione sul cambiamento climatico
• Lavorare insieme per influenzare e sostenere i politici che hanno la capacità di accelerare il cambiamento in maniera positiva
• Assumere un ruolo di leadership con un mandato culturale che superi gli impegni dei governi
• Fare quello che facciamo ma meglio e usare la nostra creatività e la nostra cultura collaborativa per aiutare a trovare, soluzioni alle sfide ambientali globali.

Di seguito un breve video di Björk per salvare le Iceland's Highlands


Thom a Torino foto e un mini video/reportage da La Stampa

Ieri sera a Torino c'è stata una serata all'insegna della musica elettronica al Club to Club dove fra i quali si è esibito anche Thom Yorke. Da qui alcune foto della serata prese dal sito del Corriere della sera; e da qui un breve video/reportage sulla serata e qualche commento sulla performance di Thom dal sito de La Stampa.

Prossima esibizione di Thom sarà a dicembre (il 4 per la precisione) a Parigi al Pathway. Per la disponibilità dei biglietti potete visitare questo sito.


Thom on Tour

thom a Torino

Mentre sul sito di W.A.S.T.E. è disponibile in limited edition il vinile di Tomorro's modern boxes, Thom da domani sarà impegnato in brevissimo tour europeo che lo vedrà anche a Torino la prossima settimana.

Di seguito la lista del breve tour di Thom.

30 ottobre Parigi al Pitchfork Festival
6 novembre Torino al Club to Club Festival
4 dicembre Parigi dove si esibirà al Pathway e i biglietti, solo per questo evento, sono disponibili qui.


Ok computer è il miglior album degli anni '90

thom e. yorke thebends.it

Secondo i lettori della rivista Q Ok computer è il miglior album degli anni '90.

Matt Mason, il Senior Editor della rivista, commenta così la notizia: "Gli anni '90 sono stati un momento creativo pazzesco per la musica ed è solo ora, a distanza di un decennio e mezzo, che possiamo davvero apprezzare come alcune delle band e registrazioni di quel decennio hanno dato forma - e contribuiscono ancora - al panorama musicale e culturale di oggi ". Poi ha aggiunto: "Stiamo ancora imparando molto su gli album di quel periodo. Col passare del tempo gli artisti stanno rivelando sempre più segreti e aneddoti legati agli album di quel decennio".

L'elenco completo dei migliori 100 album degli anni '90 la si può leggere nella rivista in edicola oggi. Qui sotto la Top Ten.

1 Radiohead - 'OK Computer'
2 Tricky - 'Maxinquaye'
3 Nirvana - 'In Utero'
4 Jeff Buckley - 'Grace'
5 Beastie Boys - 'Ill Communication'
6 Björk - 'Debut'
7 DJ Shadow - 'Endtroducing'
8 Oasis - 'Definitely Maybe'
9 Pulp - 'Different Class'
10 The Chemical Brothers - 'Dig Your Own Hole'


Buon compleanno Thom!

Oggi il frontman dei Radiohead Thom Yorke compie 47 anni. Auguri!


Paul McCartney confessa: sogno di collaborare con Thom Yorke

paul mc cartney e thom yorke insieme

L'ex Beatles, sir Paul McCartney, in una nuova intervista alla rivista NME ha dichiarato che un suo sogno nel cassetto è quello di collaborare col frontman dei Radiohead Thom Yorke.
"Mia figlia continua a ripetermi: telefona a Thom Yorke e diglielo. Ma io sono imparanoiato alla sola idea, temo che possa andare più o meno così: - Hey Thom, sono Paul. Cosa stai facendo di bello? Hai voglia di scrivere qualcosa insieme? - e lui: Hem, in verità ho da fare... "

Nell'intervista McCartney ha anche detto che nel suo ultimo album ha collaborato con alcuni fra i più celebri produttori britannici contemporanei come: Mark Ronson, Paul Epworth e Ethan Johns.

Lalbum di McCartney uscirà il 14 ottobre.


E su twitter spuntano le prime foto in studio

Il compositore Robert Ziegler, che ha già lavorato con la band in The King of Limbs, ha condiviso 3 foto su Twitter dove si vedono Thom Yorke, Jonny Greenwood, Ed O'Brien, e Nigel Godrich insieme in studio, collaborando con un orchestra d'archi. Sarà questa la direzione che i Radiohead stanno prendendo?
A quanto pare lo scopriremo presto.

Di seguito le foto:

radiohead in studio 2015

radiohead in studio 2015

radiohead in studio 2015


Il nuovo album dei Radiohead potrebbe essere pronto per fine autunno

thom e jonny

Se tutto procede secondo i piani, il seguito di The King of Limbs, ossia il nuovo album dei Nostri, dovrebbe uscire entro la fine dell'autunno. A dichiararlo è stato il batterista della band Philip Selway a NME. La band si riunirà molto presto in studio per finire la follw-up. "Abbiamo un autunno molto intenso che ci aspetta" ha commentato il batterista. "Vogliamo finire le registrazioni, è la sola cosa che vogliamo in questo momento".

Selway ha anche accennato al fatto che per la prima volta la band sta collaborando con altri membri esterni al gruppo "Per tanto tempo abbiamo suonato esclusivamente fra di noi, assecondando i nostri gusti musicali, quindi suppongo che da un album all'altro si tenta a spingersi sempre un po' oltre la propria zona di comfort."

Già tempo addietro il chitarrista dei Radiohead Jonny Greenwood, ha dichiarato al sito olandese 3voor12 che ha impiegato un bel po' di tempo per rientrare di nuovo in sintonia con la band dopo un periodo di pausa. Inoltre ha confermato che "lift", una canzone del 1996, farà parte del nuovo album.


Thom Yorke aggiunge una data al Pitchfork Festival di Parigi

locandina del Pitchfork Festival

Il cantante dei Radiohead Thom Yorke sostituirà Bijörk venerdì 30 ottobre al Pitchfork Festival la quale ha annunciato la cancellazione del tour all'inizio del mese. Bijörk doveva essere l'ospite principale della serata del 30 ottobre.

La manifestazione si terrà dal 29 al 31 ottobre.

Thom Yorke porterà in scena il suo Tomorrow's Modern Boxes.

Il costo del biglietto per 3 giorni è di 120 € per altri biglietti e hotel invece potrete consultare questo link.

Di seguito gli appuntamenti del Pitchfork Festival.

Giovedì 29 ottobre

Beach House
Godspeed You! Black Emperor
Deerhunter
Ariel Pink
Destroyer
Kirin J. Callinan
Hælos

Venerdì 30 ottobre

Thom Yorke - Tomorrow's Modern Boxes
Battles
Four Tet
Kurt Vile & the Violators
Rhye
HEALTH
Rome Fortune
Dornik

Sabato 31 ottobre

Ratatat
Run the Jewels
Laurent Garnier
Spiritualized
Hudson Mohawke (live)
John Talabot b2b Roman Flügel
Father John Misty
Unknown Mortal Orchestra
Curtis Harding
Nao
Hinds


Jonny Greenwood firma la colonna sonora
del nuovo documentario di Paul Thomas Anderson

Il polistrumentista dei Radiohead Jonny Greenwood, ha appena terminato le registrazioni per le musiche dell'ultimo documentario di Paul Thomas Anderson dal titolo Junun.

Il chitarrista ha registrato l'album in India collaborando con il compositore israeliano Shye Ben Tzur.

Junun debutterà al the New York Film Festival che si svolgerà dal 25 settembre al 11 ottobre.

Non è la prima volta che Greenwood collabora con Andesron. Sua, a esempio, è la colonna sonora dell'ultimo film di Anderson vizio di forma.

Di seguito una performance live fra Jonny Greenwood e Shye Ben Tzur.

 


Tomorrow's modern boxes formato CD limited edition disponibile da domani

tomoeeows modern

Uscirà domani 19 agosto il secondo album solista di Thom Yorke, Tomorrow's modern boxes, in formato CD per il mercato giapponese.

Il CD in edizione limitata si può acquistare anche online al prezzo di 3,780 Yen (all'incirca 27,50 euro) da questo sito.


Thom Yorke e Rachel Owen si separano dopo 23 anni

thom yorke

Il frontman dei Radiohead Thom Yorke, si è ufficialmente separato dalla sua compagna Rachel Owen dopo 23 anni di convivenza. La coppia ha 2 figli Noah nato nel 2001 e Agnes nata nel 2004.

Con un comunicato ufficiale, Thom ha spiegato così l'accaduto: "Dopo 23 anni molto creativi e felici, per vari motivi le nostre strade si sono divise. E' stata una decisione perfettamente amichevole e da tempo è risaputo."


Thom Yorke firma la colonna sonora di Old times

old time locandina originale

Thom Yorke firma la colonna sonora della versione musical di Old time, un'opera teatrale del drammaturgo britannico Harold Pinter. L'opera teatrale originale è stata portata in scena il 1 giugno 1971 all'Aldwych Theatre di Londra.
La nuova versione, che vede alla regia Douglas Hodge è stata pensata per Brodway e debutterà in settembre.

A dare la notizia è il New York Times, secondo il quale il frontman dei Radiohead ha registrato le musiche nel giro di 6 mesi utilizzando vecchi synth degli anni '70.

"La trama parla di amore e memoria e così la musica di Yorke gioca con il tempo e la ripetizione, proprio come l'arte di Pinter», ha affermato il regista. «In perfetto stile Yorke la colonna sonora è epica, straziante, complessa ed irresistibile. Spero che questa collaborazione porti un pubblico nuovo al nostro spettacolo».

L'anteprima di Old time è prevista per il 17 settembre p.v. mentre lo spettacolo verrà proposto dal 6 ottobre al 29 novembre all'American Airlines Theatre di New York.


La setlist del concerto di Philip Selway tenutosi a Brooklin, NY ieri sera

Ieri sera il batterrista dei Radiohead Philip Selway, ha tenuto il suo concerto a Brooklin, New York presso il Music Hall of Williamsburg.

Di seguito la setlist:

1) Miles away
2) By some miracle
3) Around again
4) The ties that bind us
5) Don't go now
6) A simple life
7) Running bind
8) Ghosts
9) Coming up for air
10) Patron Saint
11) Turning it inside out
12) Drawn to the light
13) All eyes on you
14) Waiting for a sign
15) Beyond reason
16) It will end in tears
bis:
17) Broken promises
18) Let it go


Questa sera Phil si esibirà al The Sinclair a Cambridge, MA


Billy Corgan elogia i Radiohead: "è l'ultima band che ha fatto davvero qualcosa di nuovo con la chitarra"

thom yorke e billy corgan

Il cantante degli Smashing Pumpkins Billy Corgan, in una recente intervista ha dichiarato che la band dei Radiohead è rimasta l'unica ad aver fatto qualcosa di nuovo con la chitarra.

Il commento di Corgan, arriva da una discussione sulla musica modenra. "Se si osserva la maggior parte della musica rock nel 2015 ci accorgiamo che da 20 anni questa è ferma, non si è evoluta".

"I gruppi moderni sono più concentrati su suoni di tastiere, drum machine e riverbero. Sono impegnati sulle nuove tecnologie e la chitarra non è una nuova tecnologia. Ma anche se non lo è, può tirare fuori suoni molto interessanti. Probabilmente i Radiohead è rimasta l'ultima band che ha fatto davvero qualcosa di nuovo con la chitarra."

Continua Corgan

"Se tutto quello che senti è pop e tutto quello che vedi sono performance perfette e sorridenti, il pubblico seguirà quel trand. Ci sono band come Queens of the Stone Age o alcuni flash come Royal Blood che cercano di imporsi con un genere di musica rock dallo spirito più dark, ma hanno davanti un pubblico fortemente pop".

Attualmente gli Smashing Pumpkins sono impegnati in un tour americano insieme a Marilyn Manson.


La prima apparizione live del 2015 di Thom Yorke

il primo concerto di thom yorke del 2015

Il frontman dei Radiohead Thom Yorke, si è esibito ieri sera al Latitude Festival (Regno Unito), presentando la sua prima performance live del suo ultimo lavoro Tomorrow's Modern Boxes.

Secondo i presenti, Thom ha eseguito brani di Tomorrow's Modern Boxes qualcosa tratto sal suo primo album solista The Eraser, Amok degli Atoms for peace e a quanto pare due brani inediti.

Prima del suo turno, Yorke è salito sul palco durante la performance dei Portishead duettando con loro in "The Rip" (video qui sotto)

e grazie a Matt Everitt, che ha condiviso con la rete la performance di Thom Yorke che potrete vedere di seguito e suddivisa in 2 link registrata via Periscope: Parte1 e Parte2


Thom Yorke ai tempi del College prima dei Radiohead

Ai tempi del college, Thom ha militato in una band dal nome Headless Chickens. E' di questi giorni un video che sta girando su youtube, dove si vede un inedito Thom Yorke mentre suona dal vivo in uno dei concerti tenuti dalla band. La canzone suonata è high and dry (leggermente accelerata rispetto alla versione che conosciamo noi) che troverà posto solo nel 1995 nell'album the bends e il concerto si è tenuto al Lemon Grove show verso la fine del 1980.

Gli Headless Chickens hanno suonato poche volte dal vivo e prima di sciogliersi hanno rilasciato una sola canzone

E' firmata sempre da Thom Yorke anche la colonna sonora del film studentesco Exminster Grind del regista McCrindle.


Thom Yorke Patti Smith e molti altri per il Pathway to Paris

pathway to paris

Il Pathway to Paris è una conferenza sul clima che in dicembre di quest'anno si terrà a Parigi. Le Nazioni Unite, si riuniranno per discutere delle ultime misure prese per salvaguardare il clima e il nostro Pianeta.

In concomitanza all'evento, il 4 dicembre a Le Trianon, si terrà un concerto al quale parteciperanno, tra gli altri, Thom Yorke, Patti Smith e Flea (Red Hot Chili Peppers). I relatori ospiti comprenderanno Naomi Klein e Bill Mckibben.

Il concerto è in collaborazione con 350.org che ha curato anche il Pathway to Paris dell'anno scorso.


Thom Yorke mette il suo catalogo su Apple Music

thom yorke

Dal 30 giugno è disponibile anche in Italia la piattaforma Apple Music, l'atteso servizio di musica streaming targato Apple.

Fra gli artisti che hanno aderito all'iniziativa troviamo nomi del calibro di Taylor Swift, Dr. Dre, Trent Reznor, e Pharrell Williams. Continuando a leggere i nomi degli artisti, spunta fuori anche il nome di Thom Yorke, da sempre contrario a questo tipo di servizi streaming perché sostiene che gli artisti, in questo modo, non vengono valorizzati con un adeguato importo economico per il loro impegno e talento. Nel luglio del 2013 infatti, Yorke ha ritirato il suo album solista The Eraeser e Amok degli Atoms for peace dai cataloghi di Spotify, Rdio e Deezer e non sono mai stati resi disponibili per Tidal.

Nel catalogo Apple, oltre ai titoli Amok e The Eraeser, troviamo anche l'ultimo album solista di Thom Tomorrow's Modern Boxes e l'abum In rainbows dei Radiohead.


Le 4 camere del panico

Se non avete avuto la possibilità di visitare la mostra di Stanley Donwood a Sidney o se magari volete acquistare qualche opera d'arte dell'artista, magari proprio la cover di un disco dei Radiohead, allora potrete visitare il sito ufficiale della mostra the panic office dove c'è la possibilità di acquisare anche le opere d'arte esposte.

Il sito è suddiviso virtualmente in 4 camere, 3 delle quli dedicate alle copertine di album e singoli dei radiohead e atoms for peace.

La mostra, inaugurata il 21 maggio presso la galleria Carriageworks, si è conclusa il 6 giugno.


Thom Yorke realizza la colonna sonora
per la mostra d'arte di Stanley Donwood

E' firmato da Thom Yorke la colonna sonora della mostra di Stanley Donwood che a Sidney espone la sua The panic office. In mostra ci sono pezzi di 25 anni di carriera di Donwood tra cui anche le copertine realizzate per i Radiohad e per gli Atoms for peace. Da qui potrete vedere un video realizzato dallo stesso Donwood dove in sottofondo si può ascoltare Subterranea il brano - unica traccia - che dura 18 giorni (ossia 432 ore di musica) della colonna sonora realizzata da Thom in occasione della mostra di Donwood.

La mostra, inaugurata il 21 maggio presso la galleria Carriageworks, finirà il 6 giugno.


Una nuova chart list firmata Thom E. Yorke

Thom ha aggiunto una nuova chart list raggiungibile dalla pagina ufficiale facebook degli Atoms For Peace. Il messaggio che accompagna la scaletta musicale è: Quello che esce fuori dai miei altoparlanti, mi fa sentire sano nei momenti strani… salterete con noi?

La tracklist dei brani selezionati è la seguente:

1. Go Get It -Jeremiah Jae-
2. Lumen -Throwing Snow-
3. Yermande(Prophet 5 mx) -Mark Ernetsus' Ndagga Rhythm Force-
4. Glatt Und Softig -Nukubus-
5. Facety 2:11(prod. Fout Tet) -Roots Manuva-
6. Shenshema -Fela Kuti-
7. Outer Onto Other -Jeremiah Jae-
8. Nuits Sonores -Floating Points-

Per ascoltarla bisogna collegarsi a questa pagina (previa registrazione).


Strane pubblicazioni che vedono Thom come protagonista

Una vecchia foto di Thom Yorke, solitamente usata per promozione, è comparsa sulla copertina di un libro iraniano che parla di relazioni e problemi sessuali...
Yorke sulla copertina è in compagina di altri 2 perfetti sconosciuti. La foto della copertina del libro ha fatto il giro dei social network la settimana scorsa e in particolare su twitter, dove lo stesso Yorke ha commentato la cosa nella sua solita maniera criptica: la filosofia della futilità.

Un'altra strana apparizione, si è avuta ieri. Thom Yorke ci aiuta a "dimenticare il nostro mal di testa e insonnia". E' quello che promette un annuncio pubblicitario comparso, questa volta, in Russia.

Non sono ancora chiare questa comparse. Se si tratta di promozione o altro. Cercheremo comunque di stare sul pezzo e tenervi aggiornati.


Il nuovo album? Ci sono buone possibilità
che venga pubblicato entro il 2015
e spunta anche una possibile tracklist

Si rincorrono sempre più insisitenti le voci di un'uscita del nuovo album dei Radiohead entro la fine di quest'anno. Quando è stato chiesto a Philip Selway qualche informazione sul nuovo disco, al Drowned in Sound ha dichiarato che la band ha lavorato al nuovo lavoro per tutto l'autunno fino a prima di Natale e che adesso si sono allontanati dalla sala di registrazione per seguire altri progetti individuali.

Non si sbilancia su una possibile data di uscita potrebbe accadere qualsiasi evento che ne ritardi la pubblicazione e potrei pentirmi di aver dato quella determinata data, dice.

Nel frattempo l'album entra di diritto fra i 50 album più attesi del 2015 mentre il citizen insane stila una possibile tracklist composta da 12 canzoni, basandosi sui brani inediti suonati nel 2012 durante il the king of limbs tour.

1 Identikit
2 Cut a hole
3 Skirting on the Surface
4 Wake me (before they come)
5 Burn the witch
6 I lie awake
7 Riding a bullet
8 Open the floodgates
9 Follow me around
10 Come to your senses
11 Ful stop
12 The present tense


La setlist del concerto di Philip Selway a Le Poisson Rouge

Ieri sera è partita da New York la tournée di Philip Selway. Di seguito la setlist del concerto.

• Miles Away
• By Some Miracle
• Around Again
• The Ties That Bind Us
• Don't Go Now
• A Simple Life
• Drawn to the Light
• Running Blind
• Ghosts
• Coming Up for Air
• Patron Saint
• Turning It Inside Out
• Waiting for a Sign
• Beyond Reason
• It Will End in Tears

Bis

• Broken Promises
• Let It Go

Prossima data, domani al Coachella Festival.


Philip Selway in tour

Partirà da New York venerdì prossimo (10 aprile) il tour che vedrà il batterista dei Radiohead, Philip Selway, portare in giro il suo secondo album solista Weatherhouse. Per le date potrete visitare la pagina tour oppure il sito ufficiale di Phil.


Le opere di Stanley Donwood in mostra a Sidney

Stanley Donwood, che ha disegnato le copertine dei dischi dei radiohead da Ok computer fino a King of limbs oltre ad aver disegnato le copertine dei due album solisti di Thom Yorke e quella degli Atoms for peace, sarà in mostra a Sidney con una sua personale presso la galleria Carriageworks dal 21 maggio al 6 giugno 2015. La mostra si intitolerà The Panic Office.

Una dichiarazione della galleria ha detto che la mostra presenterà migliaia di pezzi e di opere d'arte tratti dalle cover degli album dei radiohead e di Thom Yorke tra cui alcuni originali. Oltre questi lavori evocativi e distintivi ci saranno anche lavori di 25 anni di carriera di Donwood.

Non è ancora noto se Donwood realizzerà la cover del prossimo disco dei Radiohead, disco che a quanto pare, la band ha cominciato a realizzare lo scorso autunno. Jonny Greenwood, infatti, ha dichiarato che la band ha cambiato radicalmente il loro metodo per il nuovo album. Siamo emotivamente troppo coinvolti per spiegare come, ma stiamo mescolando vecchie tecnologie con nuove tecnologie per vedere cosa succede.


Una prima orchestrale per Jonny Greenwood in Nord America

Questa settimana ci sarà la prima per un'opera orchestrale scritta dal chitarrista dei Radiohead Jonny Greenwood.
Il concerto si terrà a Stanford dove Greenwood suonerà insieme alla Australian Chamber Orchestra.

Il brano di Greenwood presentato dalla ACO, s'intitola Water ed è un lavoro per archi, pianoforte e tambura (ossia uno strumento a collo lungo di origine orientali che produce un suono tipo un drone in volo).

Il programma prevede la sinfonia di Haydn No. 83 in SOL minore (The Hen), concerto per clarinetto di Mozart in LA maggiore e la sinfonia 40 in SOL minore.

Parla Richard Tognetti, il Direttore Artistico della Australian Chamber Orhestra, in merito a Jonny Greenwood: Credo sia la prima celebrità, come musicista pop, che ha saputo cavalcare il mondo della musica classica.

La ACO si esibirà al Bing Concert Hall, 327 Lasuen St., venerdì 10 aprile, alle 19:30.

Per i biglietti visitate il sito live.stanford.edu.


Tidal sfida Spotify, e lo fa sulle note di The National Anthem dei Radiohead

Il musicista Jay Z, ha tenuto una conferenza stampa per il lancio ufficiale di Tidal, il servizio di musica in streaming che l'artista ha recentemente acquistato per 56 milioni di dollari.
Durante la conferenza stampa, lang="en" Jay Z è stato raggiunto da un cast impressionante di musicisti famosi in tutto il mondo, che sono stati presentati come co-proprietari della nuova impresa. I loro nomi sono: Beyonce, Kanye West, Daft Punk, J. Cole, Rihanna, Madonna, Deadmau5, Jack White, Jason Aldean, Usher, e due membri degli Arcade Fire.

tidal


Inizialmente i presenti pensavano di assistere ad un annuncio Apple, (lo stile è stato davvero molto simile), Alicia Keys, una volta sul palco, ha fatto un breve discorso sulla storia della musica. Poi ad uno a uno i cantanti, sulle note del brano dei Radiohead The National Anthem, hanno firmato un documento.
Finita la musica e abbassatesi le luci, gli artisti sono saliti tutti sul palco.

Tidal costerà 10 dollari al mese (più economico rispetto alla sua versione premium) e ha come obiettivo quello di "ridare" valore alla musica, offrendo royalty (a quanto pare quasi il doppio rispetto ai concorrenti), agli artisti che decideranno di farne parte. Secondo alcune indiscrezioni, Tidal sarebbe riuscita ad avere il supporto di Taylor Swift che mesi fa aveva deciso di non rendere più disponibili i suoi brani su Spotify. Quest'ultimo ha circa 60 milioni di utenti (15 milioni per la versione premium).
Tidal al momento circa 17mila utenti (tutti a pagamento).
Anche Apple, a quanto pare, sta lavorando insieme a musicisti e produttori musicali (in primis Trent Raznor e Jimmy Iovane) per lanciare il nuovosuo servizio di musica in streaming che dovrebbe essere pronto per il debutto a giugno e che nasce dalle "ceneri" di Beats Music.

Suggestivo il video che presenta l'evento.

Secondo Thom E. Torke, Spotify E' l'ultima disperata scorreggia di un cadavere morente.


I Blur inseriscono anche i Radiohead fra i loro gruppi preferiti

Tra gli artisti preferiti dalla band britannica Blur, oltre a David Bowie, Nick Drake e Ellie Goulding compare anche il nome dei Radiohead. L'elenco è stato pubblicato recentemente come lista dei dischi preferiti per conto di iTunes. E' difficile dire quale album dei Radiohead sia effettivamente il miogliore, in quanto sono tutti come vecchi amici ha dichiarato la band.

I Blur usciranno con il loro oprossimo album The Magic Whip il 27 aprile.

Per leggere la notizia completa qui.


Philip Selway in onda sulla BBC radio 6 music

Mentre scrivo e fino alle 16:00 locali (quindi fino alle 17:00 italiane), Philip Selway è in onda sulla BBC radio 6 music nel programma radiofonico di Guy Garvey. Lo streaming da qui.

I Broadcasts della puntata saranno disponibili alle 14:00 (le 15:00 ora italiana) di domenica 5 aprile (lo so, è Pasqua e fra una fetta di casatiello e un assaggio di agnello sarà fatica) oppure alla mezzanotte (alle una italiane) di lunedì 6 aprile. I Broadcasts saranno disponibili a questo indirizzo.

Di seguito le canzoni suonate durante la trasmissione:

How Can You Mend A Broken Heart? Al Green
Cavern Liquid Liquid
Fotzepolitic Cocteau Twins
Fuel to Fire Agnes Obel
Storm Music Gil Scott-Heron
Melancolie Rokia Traoré
I Hope I Don't Fall In Love With You Tom Waits
Detroit Gaz Coombes
You're Gonna Make Me Lonesome When You Go Bob Dylan
Lionsong Björk
Murder She Wrote Chaka Demus & Pliers
Shedding Skin Ghostpoet
Rainmaker Sparklehorse
Black Steel Tricky
Interference Holly Herndon
Gold Interference
Nobody's Empire Belle and Sebastian
Let Down Radiohead
He Was A Big Freak Betty Davis
Boys Latin Unknown
The Colour of Spring Mark Hollis
Save it For Later The Beat
Monkey's Gone To Heaven Pixies


Ok computer entra nella Library of Congress

La Library of Congress, è la più grande biblioteca del mondo. Oltre ai libri, custodice anche registrazioni audio, fotografie, mappe e manoscritti particolarmente rilevanti.

L'album capolavoro dei Radiohead, Ok computer, il 25 marzo è stato inserito nella lista del Registro Nazionale della Library of Congress. Ogni anno, la Biblioteca sceglie 25 album musicali che sono culturalmente, storicamente o esteticamente significativi. Quest'anno sono stati selezionati album che vanno dal 1890 al 1999.

I curatori hanno deciso di candidare Ok computer (del 1997) in quanto è un album che parla di consumismo, politici corrotti, psicopatici e disastri aerei.

Lo vedo come parte di un certo fenomeno in corso nella musica rock che forse inizia con i Velvet Underground, ma anche i Doors, che sono sul Registro di quest'anno.Ha detto il curatore Matt Barton. Penso che OK Computer riassuma davvero questo fenomeno.

Oltre ai Radiohead e Doors, quest'anno ci sono anche Lauryn Hill e il primo album solista di Joan Baez.

Per leggere tutta la notizia (in inglese) qui.


thebends.it cambia pelle

In questa epoca di social network e imbarazzo della scelta nel cercare e trovare notizie e curiosità, mi sono chiesto più e più volte che senso avesse aggiornare questo sito web.
Non sono sicuro di avere trovato la risposta, fatto sta che l'ho fatto. Alla fine, dopo anni (era il novembre del 2002 quando thebends.it ha visto la luce), finalmente thebends.it è uniforme ed è tornato online con una nuova veste grafica.

E' volutamente una veste grafica asciutta, essenziale. Perché quello che deve interessare a chi entra nel sito, è la notizia o l'aggiornamento di turno sulla nostra band preferita, e non certamente l'effetto wow! che tanti siti web possono dare.

Vi inviterei a consultare la nuova sezione interamente dedicata alla discografia dalla quale potrete accedere anche alla sezione singoli (non presente in alto) e a quella dei testi delle canzoni con traduzioni a fronte, riviste e corrette.

Grazie per essere ancora qui su thebends.it e buona navigazione.


Jonny Greenwood firma la colonna sonora di Vizio di forma

E' uscito giovedì 26 febbraio Vizio di forma, un film di Paul Thomas Anderson che vede alle musiche della colonna sonora Jonny Greenwood.
E' la terza collaborazione che il polistrumentista dei Radiohead ha con il regista.
L'intera colonna sonora del film, pubblicata dalla Nonesuch Records, è disponibile in streaming integrale su Spotify.